Tag Archives: Hans Fallada

Hans Fallada, Nel mio paese straniero

Nadia Centorbi Internato nell’autunno del 1944 in una prigione per criminali infermi di mente con l’accusa di avere tentato l’omicidio della moglie, Hans Fallada (1893-1947) vergò i fogli che gli erano concessi con una crittografia studiata a bell’apposta per scongiurare … Continue reading

Posted in Recensioni | Tagged , , , , , , , | Leave a comment

Hans Fallada: le cartoline del ‘pilota fantasma’

[In Ognuno muore solo (Jeder stirbt für sich allein, 1948), uscito da Einaudi nel 1992 e recentemente pubblicato da Sellerio, si legge, come osserva Wilkes nella accurata postfazione, la “banalità del bene”. Fallada la restituisce al lettore con uno stile … Continue reading

Posted in Recensioni, Segnalazioni | Tagged , , | Leave a comment

Natascia Barrale, Le traduzioni di narrativa tedesca durante il fascismo

Natascia Barrale Le traduzioni di narrativa tedesca durante il fascismo Roma, Carocci, 2012 scorri l’indice del volume Dalla presentazione editoriale: “Tra la fine degli anni Venti e la prima metà degli anni Trenta del secolo scorso il campo letterario italiano … Continue reading

Posted in In vetrina | Tagged , , , , , | Leave a comment

La letteratura tedesca tra fascismo e antifascismo

immagine via: openlettersmonthly.com [Per il 25 aprile. L’ultimo degli articoli pubblicati da Lukács sulla rivista «Internationale Literatur» tra il 1944-45 e in seguito raccolti nella Breve storia della letteratura tedesca dal Settecento ad oggi (traduzione dal tedesco di Cesare Cases, Giulio … Continue reading

Posted in Claudio Musso, Saggi | Tagged , , , , , , , , , , , , , , , | 1 Comment

Diario berlinese 23: Pankow

                                                                                … Continue reading

Posted in Appunti, Matteo Galli | Tagged , , , , , | Leave a comment