I libri che non ci sono: sull’Indice

[Rilancio volentieri la call for reviews dell’Indice dei libri del mese. Anche la letteratura tedesca, quella che arriva in Italia, è ricca di “libri che non ci sono”. Rispondendo all’appello, e ancor più abbonandosi, si può contibuire a sostenere L’Indice, che in questi mesi sta cercando di superare gravi difficoltà finanziarie. M.S.]

Una rubrica collettiva, da costruire con l’aiuto dei lettori. Siamo ben lontani dall’avere una biblioteca come la Babele di Borges (in Finzioni, Adelphi 2003). Mancano ancora troppi libri, e non solo perché la realtà non contempla, ovviamente, la regola delle 410 pagine di cui è composto ogni libro della Babele (40 righe di 40 caratteri per pagina). Eppure i libri sono troppi, come ricordavamo con Gabriel Zaid (Jaca Book 2005) introducendo il blog sull’Indice di ottobre. I libri sono troppi, ma non abbastanza, e non solo per riempire la Babele. Sono troppi, ma ne mancano molti, e alcuni mancano più degli altri. Continua a leggere

This entry was posted in Segnalazioni and tagged . Bookmark the permalink.

One Response to I libri che non ci sono: sull’Indice

  1. Grazie del “rilancio”… ci teniamo a precisare che vorremmo davvero costruire la rubrica con l’aiuto dei lettori (e magari anche di germanistica.net). In altre parole, è una vera “call for reviews”: attendiamo contributi. Un caro saluto,
    La redazione del blog

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *